segnali social per la seo

I segnali social aiutano la SEO?

L’insieme delle strategie che compone la SEO è piuttosto ampio, poiché esistono diversi metodi, approcci e tecniche da utilizzare per migliorare il posizionamento di un sito sui motori di ricerca. In effetti, la SEO si occupa proprio di questo: ottimizzare un sito, i suoi contenuti e le sue prestazioni affinché possa scalare la SERP.

Uscire tra i primi risultati di Google, d’altronde, è lo scopo primario di tutti coloro che gestiscono un business online. Quello di cui vogliamo parlare in questa sede specifica, però, sono i segnali social, un elemento sul quale esiste ancora molta confusione. In particolare, oltre a vedere che cosa sono e come funzionano, cercheremo di capire se, come e perché questi segnali possono essere d’aiuto per la SEO.

segnali social aiutano la SEO

Segnali social per la SEO: Di che cosa si tratta?

Come sottolinea il termine stesso, per segnale social si intente l’insieme delle attività svolte sulle piattaforme social: condivisioni, commenti, “Mi piace”, citazioni e qualsiasi altra forma di interazione ad oggi esistente. Tuttavia, in questo caso stiamo parlando di queste azioni relative ai contenuti del nostro sito.

In poche parole, il segnale social è ciò che ci permette di capire se e quanto i contenuti presenti sul nostro portale vengono apprezzati dagli utenti. Se un articolo è scritto bene, completo di informazioni e autorevole circa le fonti, è possibile che venga condiviso su piattaforme come Facebook, LinkedIn o Twitter.

Di conseguenza, i contatti che abbiamo su quel social, verranno a conoscenza del contenuto, e avranno modo di interagire attraverso like, commenti o ulteriori condivisioni. Allo stesso tempo, però, è possibile che nulla di tutto ciò accada, e che il contenuto passi inosservato.

Condividere un contenuto sulle piattaforme social, in altre parole, non ci dà la garanzia che otterrà l’attenzione o l’interesse degli utenti. Ciò che però dovrebbe farci suscitare qualche curiosità o perplessità, però, è un’altra questione: nel caso in cui il contenuto venisse commentato, condiviso ed ottenesse molte interazioni, tutto questo costituirebbe un fattore essenziale in termini SEO?

Vediamolo insieme.

I segnali social sono importanti per la SEO?

A questo punto possiamo addentrarci nel vivo dell’argomento cercando di rispondere a questa domanda. Stando a quanto dichiarato da Google, i segnali social agiscono in modo indiretto sul posizionamento di un sito su Google.

Ciò significa che non sono da considerarsi un fattore di ranking, poiché non aiutano direttamente la SEO. Questo, però, vale per Google. Su altri motori di ricerca, come per esempio Bing, i segnali social hanno un impatto tanto diretto quanto notevole sulla SEO.

Per quanto riguarda Google, invece, il discorso che sta alla base di tutto è:

  1. Condividere un contenuto sulle piattaforme social aumenta la probabilità che venga visto da numerosi utenti;
  2. Se il contenuto è di qualità, gli utenti saranno portati ad interagire con il contenuto e a condividerlo a loro volta.

Tutto questo, chiaramente, ha un impatto positivo per ciò che riguarda la visibilità del contenuto e, più in generale, del portale stesso. I segnali social, in definitiva, per quanto non contribuiscano direttamente al ranking SEO, aumentano l’esposizione del tuo brand online, e questo non è di certo un fattore che può essere considerato inutile o dannoso.

Il modo in cui i social media possono dimostrarsi utili per il tuo business può essere così riassunto:

  • Aumentano la distribuzione e la visibilità dei contenuti
  • Possono aumentare il traffico organico verso il sito web
  • Favoriscono la notorietà del tuo brand
  • Danno un’immagine forte, autorevole e competitiva al progetto (contenuto, sito, brand ecc.)

In buona sostanza, anche se le condivisioni sui social non trovano posto all’interno del mondo della SEO, la condivisione dei contenuti sulle piattaforme stesse genera segnali social positivi e impattanti.

Come aumentare i segnali social

Tutto quello che abbiamo visto sin ora è il lato “felice” della medaglia, poiché la realtà dei fatti non è così rosea come potrebbe sembrare. Difatti, non succede così spesso che i contenuti pubblicati sulle piattaforme social ottengano tutta questa visibilità di cui stiamo parlando, a prescindere dalla loro qualità.

Di conseguenza, potrebbe tornarti utile sapere come muoverti per aumentare i segnali social in modo davvero efficace. Come prima cosa, punta il massimo dell’attenzione sulla qualità, sulla completezza e sull’autorevolezza del contenuto.

Dal momento che non è già facile di per sé, è importante che, quando l’utente arrivi sul contenuto, rimanga colpito da ciò che sta guardando, leggendo o ascoltando. In seconda analisi, ricordati di linkare il tuo sito web nei vari profili social, così che gli utenti siano invogliati a scoprire di che cosa ti occupi.

Nel momento in cui condividi un contenuto sulle piattaforme social, potresti pensare di ricorrere alle call to action. In sostanza, parliamo di richieste esplicite nei confronti degli utenti di interagire con il post. Due esempi pratici:

  • “Fammi sapere che cosa ne pensi nei commenti qui sotto”
  • “Se il contenuto ti è piaciuto, lascia un like e condividilo sulla tua pagina”

Questo è un ottimo modo per aumentare in modo significativo le interazioni sui social. Ancora, per facilitare la condivisione dei contenuti sulle diverse piattaforme, puoi utilizzare dei plug-in dedicati. Questi ultimi ti consentono di inserire, all’interno del contenuto, i link ai social più utilizzati, così che gli utenti siano facilitati a condividerlo sui propri profili.

Da ultimo, per quanto possa sembrare banale, affinché i segnali social possano dare responsi positivi è opportuno puntare sulla condivisione dei contenuti migliori. Attraverso questi “trucchetti” riuscirai a rendere le piattaforme social un luogo interessante per il tuo business.

Tuttavia, nel caso in cui non dovessi notare alcun tipo di interazione o condivisione, non prendertela troppo. I segnali social sono da intendersi come “un in più” a tutto il lavoro che già dedichi al tuo progetto. Per tanto, se dovessi veder che non ne vale la pena, concentra il tuo tempo e le tue energie su strategie SEO più efficaci, come la link building tramite i guest posts.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *