e-commerce blog

Blog per ecommerce: a cosa serve e perchè è utile

Al giorno d’oggi, la maggior parte di coloro che hanno un business online non possono fare a meno di avere un blog all’interno del quale trattare argomenti inerenti ai propri servizi o prodotti. c

D’altronde, il blog è quel “posto” del sito dove gli utenti hanno la possibilità di informarsi, trovare risposta alle proprie curiosità ed approfondire la propria conoscenza in merito all’argomento in questione.

Di conseguenza, a prescindere dalla nicchia in cui si opera, il blog è una parte essenziale per lo sviluppo e la crescita del proprio business. Ma, è così anche per l’e-commerce? Scopriamolo insieme.

Blog per ecommerce

I vantaggi di avere un blog

Come stavamo dicendo, il fatto che un blog sia importante per un’attività online è abbastanza evidente e comprensibile. D’altronde, si tratta di una sezione interamente dedicata all’attività in termini di informazioni, news, approfondimenti, curiosità e molto altro ancora.

Insomma, di qualsiasi cosa si voglia parlare, il blog è lì apposta. Ad ogni modo, la sua funzione non è solamente quella di rispondere alle esigenze degli utenti, bensì anche quella di portare soddisfazioni al proprietario del sito web.

Difatti, scrivere gli articoli per il blog non deve essere fraintesa come un’attività benefica, poiché si tratta di un vero e proprio mezzo per giungere al fine: aumentare il traffico organico, aumentare le conversioni ed effettuare più vendite o iscritti (in base all’attività in questione).

Di conseguenza, dedicare del tempo alla crescita del proprio blog è molto importante, e lo è anche per la SEO. Questo perché, come vedremo meglio tra poco, ogni contenuto ha la possibilità di posizionarsi tra i primi risultati di Google, se scritto bene e in ottica SEO.

Gli utenti hanno la possibilità di arrivare a navigare l’intero sito grazie ad un singolo articolo del blog posizionato in prima pagina. Insomma, parliamo di una calamita dalle ottime potenzialità, e che quindi deve essere sfruttata al meglio.

Blog per e-commerce: 3 motivi per crearlo

Come stavamo dicendo all’inizio, nella guida di oggi ci concentreremo soprattutto sul senso di avere un blog per un e-commerce:

  • É utile?
  • Funziona come per qualsiasi altra nicchia?
  • Mi aiuterà a fare più vendite?
  • Aumenterà la mia visibilità sui motori di ricerca?

Insomma, i dubbi non mancano. Tuttavia, la risposta è molto più semplice di quello che si crede: . Il blog è utile, apporta valore aggiunto, favorisce la notorietà del brand, aiuta gli utenti a conoscere i prodotti e tanti, tanti altri vantaggi.

Quello che deve essere chiaro, dunque, è che il blog è una parte essenziale di qualsiasi business online, e-commerce inclusi. Per capire meglio ciò di cui stiamo parlando ho deciso di spiegarti i motivi principali e più importanti per cui, se hai un e-commerce, dovresti aprire un blog oggi stesso:

Motivo n. 1: Ottimizzazione dei motori di ricerca

Il primo motivo per cui dovresti avere un blog per il tuo e-commerce è, come ti anticipavo prima, indirizzare più traffico al tuo sito. Una sezione interamente dedicata ai prodotti, infatti, è il modo più efficace per farlo.

I motivi sono essenzialmente tre, e sono uno la diretta conseguenza di quello precedente: il numero di contenuti sul sito aumenta, il sito viene indicizzato da Google e questo porta clienti potenziali che lo troveranno organicamente tra i risultati del motore di ricerca.

Chiaramente, tutto ciò è possibile se gli articoli che andrai a pubblicare sul blog sono scritti in ottica SEO, contengono le keyword e le relative correlate ed apportano valore aggiunto per il lettore. 

Volendo, nel caso in cui disponessi anche delle piattaforme social correlate al tuo business, potrai condividere anche lì i contenuti del blog. Certo, non parliamo di link building, ma per creare fidelizzazione con il tuo pubblico puoi puntare sui segnali social.

Motivo n. 2: Appari come un esperto

Questo è un aspetto molto importante e, purtroppo, troppo spesso sottovalutato. Molti siti di e-commerce, infatti, si limitano a mettere in vetrina i prodotti con le relative descrizioni. Questo, però, è un po’ limitante per l’utente, specie se è la prima volta che si interfaccia con il tuo marchio.

Il blog, invece, gli dà la possibilità di percepirti come una persona esperta e consapevole del proprio business e, soprattutto, dei propri prodotti. I contenuti del blog, d’altronde, contengono consigli, suggerimenti, trucchi e approfondimenti che interessano a chi inizia a navigare il sito.

Il blog, in poche parole, ti dà la possibilità di creare un rapporto con il lettore, di dargli del “tu” e di fargli percepire che, dietro allo schermo, c’è una persona che sta cercando di fornirti quante più informazioni possibili.

Il motivo n. 3: Aumenta i tassi di conversione

Da ultimo, ma non per importanza, il blog per un e-commerce è in grado di aumentare il tasso di conversione. In sostanza, parliamo del “passaggio” da lettore a consumatore. Questo, più che un motivo, è una diretta conseguenza di quello che abbiamo visto sino ad ora.

Affinché una persona possa arrivare ad acquistare i tuoi prodotti, è necessario che si fidi di te e che riconosca la tua attività come credibile e riconoscibile. Il senso ed il rapporto di fiducia con l’utente rappresenta la maggior parte del lavoro che bisogna fare quando si ha un business online.

D’altronde, a differenza dei negozi fisici, la componente umana viene meno, e per molte persone questo costituisce limiti, dubbi, paura di cadere in truffe e impossibilità di ricevere maggiori informazioni.

Di conseguenza, è importante che tu riesca a superare questa “barriera” e a far percepire te stesso, il tuo marchio ed i tuoi prodotti come una realtà seria ed affidabile, in cui le persone possano realmente credere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *